« Vai Girardengo...grande campione! | Principale | Lavoro: non solo ghost writer... »

09/05/10

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

fino

Irene, un'avventura è finita. la vita va cose e anche le cose belle finiscono e ci provocano un po' di malinconia. In ogni caso noi ci teniamo in contatto. Un abbracio
Fino

Silvia GM

@ CARISSIMA FRISSANTISSIMA IRENE: non immaginavo tutto quanto hai scritto come saluto di arrivederci. Magari non più su queste pagine, ma non un addio per sempre. Spero. Non è molto che circolo da questa parti ma la simpatia per te ed i tuoi pensieri effervescenti, come l'acqua e vichy di un tempo, mi sono piaciuti a prima vista. Non son brava a salutare nelle partenze.
Per me (nonostante il mio esser pessimista) i saluti li immagino in una stazione, vicino ad un binario di un treno in arrivo, per una visita di amici o parenti lontanti che giungono in visista per molti molti molti giorni. Il contrario, cioè le partenze, mi mettono una tristezza... Ed allora immagino il tuo solo come un trasloco. Non più in in questo quadratino ma c/o un nuovo indirizzo.
Dicci poi come dove... ogni tanto così per farti sapere che sarò felice di farti un salutino. Con una valanga di simpatia. Silvia GM.

umberto novara

Ogni addio è sempre carico di tristezza,anche per chi si è da pochissimo "avvicinato",solo per curiosità, in contrasto con le proprie convinzioni di non-accettazione del 'virtuale'. Ma forse in questo stava ( e sta) l'importante: fissare l'attenzione alle parole,espressioni, segni che sono 'testimonianza' di riflessione,che ti invitano a 'interrogarti'. E' quasi il lavoro dello studioso-interprete sul passato,attraverso i "segni" rimasti: in questo caso vedi che la 'vita' continua,con il tuo dialogo con chi non è più (come ci hanno insegnato i grandi umanisti,tesoro fino a non molto tempo fa' della nostra cultura), nel nostro caso sai che c'è una 'vita' che potrà sempre arricchirti, per mezzo di questo strumento dei nostri tempi. Tanti auguri,Irene. Con stima per non essere caduta nella banalità, o sterile polemica.

Pim

Il valzer degli addii è cominciato, e il tuo mi rattrista particolarmente. Io non ho ancora deciso che fare, probabilmente rimarrò perché l'idea di perdere quattro anni e un tot di vita raccontata sul web mi sembra un anticipo d'Alzheimer. Spero però di non perdere le tracce tue e di tutti coloro che in questo tempo sono stati corollario delle mie giornate.
Un abbraccio, a presto.
Pim

Pier

Irene
non sono bravo ad espimermi in termini salottieri.
Mi spiace però che si perda questa abitudine di scambio e confronto di opinioni.
Ti auguro che da un fatto apparentemente negativo possa nascere, come spesso accade, qualcosa che sia al contrario per te positivo.
Ricorda "nata per scrivere" spero con il tuo nome e cognome, non solo come "scrittrice fantasma".
Pier

dragor

Irene, io rimarro' come Pim. Non voglio perdere tutti i miei post e i link. In fin dei conti ci divide solo qualche euro. Non credi che valgano il piacere di restare insieme?
Un abbraccio

dragor (journal intime)

irene spagnuolo

Un ringraziamento speciale a Pier...!

Dragor beh no, forse è una scelta: un blog a pagamento non è un'idea che riesco ad accettare, almeno qui e ora. Lo prendo come un segno, ecco :)
Comunque fino alla fine sarò con voi!

Pim...spero davvero di non perderti :)

Irene

irene spagnuolo

Silvia se aprirò altrove lo saprai, tranquilla! Una lettrice come te è una delle fortune e delle gioie più grandi di questo blog, lo affermo con simpatia e sincera considerazione per ogni tuo intervento...
Comunque fino a dicembre credo che mi leggerai ancora qui :)

Irene

Fabrizio

La notizia Irene non mi ha stupito né vedo ha stupito anche te. In fondo quanto scrissi nel lontano ottobre 2009 -mio ultimo post su questa piattaforma- preconizzava esattamente questo. Sono un ottimo indovino ma un pessimo blogger e un discutibile amico se non mi faccio vivo per mesi e mesi o passo davanti all'Irene Art Cafè e non entro per dirti anche solo "ciao" ma venire, come talvolta accade su questa pagina e vedere ancora là "linkato" il mio blog non nego mi ha un po' toccato.

Mi farebbe piacere e molto Irene se mi volessi render noto il tuo nuovo indirizzo. Qui, ora, ti abbraccio forte e ti ringrazio.

Silvia GM

@ IRENE.. sei troppo buona con me, ma ora ti spiego. Io leggo solo le 'cose ' che mi piacciono, per le quali percepisco qualcosa... la qual cosa poi si trasforma in pensiero e voglia di comunicare, di scrivere all'autrice(autore) l'effetto che mi ha fatto.
Scrivo sempre con la massima sincerità; sovente troppa sincerità e senza filtri... come viene viene. Quando non so cosa "dire" passo oltre.
E questo accade con sia te che con altre persone che scrivono. Mica sempre son d'accordo. Mi prendo troppo sul serio. Ed allora cerco di aggiungere un po' di ironia, quanto mi riesce. Con te mi son sentita subito in sintonia.Perchè sei una persona che sprizza ottimismo. Io, al contrario, son sempre
pessimisticamente preparata al realismo non troppo allegro di certi passaggi della vita. ! Un abbraccio. Ma ci 'vedremo' ancora.

Stelladineve

Ciao Irene! chiedo a te perchè non ho capito niente...il mio vecchio Pensieri di una Stella solitaria devo esportarlo per non perderlo? cioè, cosa devo fare?

Per il resto...riapri, altrove...e fatemi sapere tutti cosa fate, magari via Fb...sai che anche se scrivo altrove da più di un anno sono una di voi ;)

irene spagnuolo

Ciao Stellina...
questa è la lettera inviata ai blogger dalla redazione:


ciao blogger de LaStampa.it,

l'azienda La Stampa ha investito per 5 anni nello spazio blog gratis ai lettori, ma in seguito allo sviluppo in questi anni dei social network e di altri spazi interattivi per gli utenti, ha deciso di non rinnovare il contratto con Six Apart, la società della piattaforma Typepad, perchè l'upgrade è stato valutato come troppo oneroso.
Per limitare il tuo disagio, non sarà interrotto il servizio attuale, che continueremo ad offrirti fino a fine anno: così nel frattempo avrai il tempo di decidere il da farsi in questi prossimi mesi del 2010 mentre prosegui senza cambio di piattaforma.

Se volessi migrare a una piattaforma migliore, ti segnaliamo che Typepad offre un upgrade che caldeggiamo perchè ti permetterebbe di migrare senza perdere nulla di quanto postato finora: ecco il link.
Scegliendo una piattaforma tra le soluzioni a pagamento, sarà infatti possibile entro fine anno scrivere all’indirizzo contactit@sixapart.com e chiedere che sia Typepad a prendersi cura della migrazione, senza perdere nulla, dal vostro attuale indirizzo http://nomeutente.blog.lastampa.it al nuovo indirizzo http://nomeutente.typepad.com

In questo modo se ti interessa, potremo continuare come oggi a linkare i tuoi contenuti migliori sul sito de LaStampa.it con le migliori soluzioni Web 2.0 che offre la nuova piattaforma Typepad.
Se invece decidi di abbandonare il blog su questa piattaforma perchè lo spazio non sarà più gratuito, ci farebbe piacere se continuassi a dialogare con noi nelle varie finestre interattive che lastampa.it offre: non è detto che in un prossimo futuro non emergano nuove opportunità per sperimentare il citizen journalism.
Ringraziandoti per l'attenzione, ti esprimo gratitudine per la fiducia che ci hai accordato finora e ti auguro buon proseguimento.

Anna Masera
Capo Redattore


Ci teniamo in contatto su fb!
;)
Irene

irene spagnuolo

Fabrizio dovrei tirarti un po' le orecchie ma non lo faccio...figurati, capisco, non preoccuparti. Sono lieta anche dei tuoi passaggi qui, quando migrerò avviserò di un eventuale nuovo link!
Un abbraccio
Irene

irene spagnuolo

Silvia...si può dire che mi stai simpatica "a pelle"?! Eh eh lo so, è una conoscenza solo virtuale però le sintonie si percepiscono comunque e al volo...!
A me sei piaciuta perchè commenti in modo intelligente, originale, talvolta ironico e altre con profondo approfondimento...insomma sei una che legge con attenzione, riflette ed esprime con grande serenità il proprio pensiero. Non è poco!!!
Anzi...meriti un altro abbraccio speciale.
Con stima e un sorriso "ottimista"...Pensa che qui qualcuno mi accusa di non esserlo mai!!!
A presto ;)
Irene

Andrea

Beh, forse devo ringraziare anch'io. Devo ringraziare questo spazio per essere stato il luogo nel quale ci siamo incontrati. Immagino sarebbe accaduto comunque, immagino che saremmo diventati amici in ogni caso perchè mi piace pensare che certi incontri e certi sentimenti siano "inevitabili" nella vita. Resta il fatto che è accaduto qui e a questa tua casa accogliente sono particolarmente affezionato.
Ci sarà tempo per salutare anche tutti gli amici blogger che ho potuto conoscere qui, nel tuo spazio virtuale, e quelli che ho avuto la fortuna di incontrare di persona e che spero di poter comunque seguire dovunque decidano di andare.
Ciao!

irene spagnuolo

Non ho dubbi Andrea: ci saremmo "inevitabilmente" conosciuti...;)
Però mi piace l'idea che questo spazio è stato complice, terra di scambio e binario di tanto cammino.
Grazie, di tutto!
E...a presto, naturalmente.
Irene

Chris

Ciao Irene!

Onestamente, la notizia non mi preoccupa più di tanto, se l'esimio giornale che ti ospita è felice di fare a meno del tuo (e di tutti gli altri blogger) traffico di visite, che lo facciano, avranno valutato tutto, suppongo. Non sono i primi a fare una mossa del genere, non saranno gli ultimi, e dubito rimarranno righe sui libri di storia.

Il mezzo che muore non fa notizia, si segue l'autore e non la tipografia che stampa carta: la stessa cosa vale per i blog. Scriverai altrove, vorrà dire che ti risponderò su face, od in ogni altro luogo che deciderai di lambire con le tue bellissime scintille, ed i tuoi divertenti flash introspettivi sulla nostra generazione, che da buon biellese-novarese sento spesso molto, molto vicini.

irene spagnuolo

Ma si Chris, le testate giornalistiche on line valutano chiaramente quanto portano in traffico i blog e quanto di più possono rendere gli spazi lasciati liberi per la pubblicità. Mi spiace per il gruppo, ecco. E per l'affetto che provo per questa "casa"...Ma in qualche modo passerà, lo so :)
Intanto GRAZIE per la tua confortante esortazione...e per le bellissime scintille che mi attribuisci! Così mi emozioni eh?!!
Ciao ciao
Irene

I commenti per questa nota sono chiusi.