« In vino veritas... | Principale | Gli stati modificati della coscienza »

18/09/06

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

Fino

Cosa vuoe davvero l'Occidente è un bel problema. Stiamo vivendo una forte crisi di identità e, a volte, brancoliamo nel buio.
Il rapporto con l'Islam è complesso e anche duro, non nascondiamocelo.
Una cosa da noi è certa: la distinzione tra Cesare e Dio. "Libero stato in libera chiesa" diceva Cavour. La laicità dello Sato nelle società occidentali è un dato assodato. In Europa ci sono stati l'Illuminismo e la Rivluzione francese.
Purtroppo nel mondo islamico esistono stati teocratici.
Esiste un Islam laico? Quando leggo intellettuali come Tahar Ben Jelloun mi dico di sì e il cuore ela mente si aprono alla speranza.
Oriana Fallaci. Ho visto che in questi giorni sul blog sìè aperto un dibattito molto ampio e anche colorito. Di fronte alla morte e alla malattia la pietas umana è qualcosa da cui non si può prescindere.
Io non stimavo La Fallaci né come giornalista né come persona. Questo però è un giudizio personale. Considero volgari e razizste le sue affermazioni sul mondo islamico. Concordo con te, Irene, quando dici che la Fallaci ha avuto la possibilità di scrivere ciò che pensava. La libertà di stampa la dobbiamo difendere a tutti i costi.
Durante la fragile Primavera di Praga del '68 gli intellettuali cecoslovacchi salutarono la ritrovata libertà di stampa andando a scrivere con le loro olivetti a piazza Venceslao sotto la statua del cavallo.
Posso dissentire dalla Fallaci, ma guai alle censure.

irenespagnuolo

Infatti Fino...il punto è questo. Vogliamo un Occidente libero ? Laico ?
E vogliamo il dialogo culturale interreligioso ?
Allora dobbiamo spiegarci davvero cosa intendiamo...se lo Stato è lo Stato e la fede è un fatto privato...è ora di dirlo. Se l'Europa invece deve unirsi anche per le radici cristiane...è ora di dirlo. Ogni posizione ha un valore, basta parlarne, confrontarsi. Con forza, con chiarezza. Altrimenti rischiamo di sepellirci sotto l'ipocrisia.

spank

Ciao Irene, ottimo post, lo condivido praticamente per intero. Soprattutto la parte sulla libertà di parola. Come dice Fino: guai alle censure, alla Fallaci come a chiunque altro. L'ideale sarebbe il rispetto di tutti verso tutti..ma chissà quando, e se, ci arriveremo.

irenespagnuolo

Grazie Spank.
Non so dove arriveremo ma so che dobbiamo almeno partire...!
Ciao passo da te
Irene

piero

Vedi cara Irene ciò che sta succedendo in questi giorni é solo una conseguenza dell'odio fra i popoli, di vedute e cultura diverse, ci sono, é vero i moderati, ma, purtroppo, anche tanti fondamentalisti che si appigliano a qualsiasi pretesto per innescare la spirale dell'odio. Però, dico anche che il caro Benedetto, prima di parlare e pontificare, dovrebbe soppesare le parole, proprio per la posizione primaria che egli ricopre. Ciao, Piero

irenespagnuolo

Sono d'accordo Piero.
E noi, almeno noi italiani, dobbiamo smetterla credo di "stare tra color che stan sospesi"...Parlare, non uccidere. Ma parlare forte e chiaro.
Ciaoooo

Biz

Indubbiamente negli ultimi anni si è determinato un clima esasperato, che solo pochi anni fa era del tutto impensabile.
Dentro c'è tutto.
Un po' di brividi li ho.
ciao.

irenespagnuolo

Li ho anch'io Biz. Forti.
Ciao ciao
Irene

cinghios

Cara Irene,
la questione che poni è molto complessa. Prima di tutto
mi/ti chiederei quale Occidente? l'idea di Occidente che ho
è diversa da quella che penso abbia il Papa, diversa da
quella dei neoconservatori americani, diversa dall'idea di Occidente del WTO e del FMI.
A mio modo di vedere il cosidetto "scontro di civiltà" è fasullo o
perlomeno è uno scontro in superficie alimentato per nascondere quello reale
in atto.
Insomma credo che ancora una volta la religione venga utilizzata come oppio dei popoli,
nel novecento i conflitti hanno avuto un carattere nazionalistico e poi ideologico
ora sembra che ripiombiamo indietro di almeno 5 secoli. Ma penso che questa forma
sia solo apparente, in realtà, vista la possibile mancanza di risorse nel prossimo futuro
l'Occidente (o una parte di esso) ha dichiarato una guerra duratura (che il governo USA ha stimato in almeno 30 anni,
vi ricordate? bisogna prenderli sul serio!) contro l'unico soggetto mondiale indipendente
che è rimasto: questo soggetto indipendente non è l'islam non è il terrorismo, ma la Cina (e potenzialmente la Russia e l'Europa). Per fare questa guerra occorre creare nell'opinione pubblica le condizioni di tensione e paura necessarie.
La Religione è uno degli strumenti.

Quanto al Papa dovrebbe ricordarsi che non è più un professore di teologia all'università ma è un Papa, indipendentemente dal fatto che possa aver ragione nel merito.

ciao

dragor

Cara Irene,
chi negava l'esistenza di una guerra di religione è servito. Comunque lo si rigiri, l'islam ha per modello un tizio che ha passato la vita a fare massacri. Gli islamisti moderati, che pure esistono, non sono ortodossi e sono recessivi di fronte alla dominante massa chi di pratica o approva la jihad con le armi. Molti di coloro che hanno criticato le caricature danesi e giustificato le reazioni dei musulmani adesso fanno i salti mortali per giustificare la citazione del papa e se la prendono con i musulmani, per quanto le caricature e il papa dicessero esattamente la stessa cosa: c'è gente che uccide in nome di Maometto.
Un post sincero e sofferto che farà aprire gli occhi a chi si è ostinato a tenerli chiusi.
Ciao
dragor (journal intime)

irenespagnuolo

Caro Cinghios. Sollevi anche tu validissime questioni.
Quale Occidente ? Per me in estrema sintesi quello dei paesi laici, che riconosce e rispetta i diritti umani e le libertà fondamentali.
Per il papa sarà quello che accetta la piena sopravvivenza del Vaticano...?!
E per te ?
Ciao

dragor

Cara Irene,
chi negava l'esistenza di una guerra di religione è servito. Comunque lo si rigiri, l'islam ha per modello un tizio che ha passato la vita a fare massacri. Gli islamisti moderati, che pure esistono, non sono ortodossi e sono recessivi di fronte alla dominante massa chi di pratica o approva la jihad con le armi. Molti di coloro che hanno criticato le caricature danesi e giustificato le reazioni dei musulmani adesso fanno i salti mortali per giustificare la citazione del papa e se la prendono con i musulmani, per quanto le caricature e il papa dicessero esattamente la stessa cosa: c'è gente che uccide in nome di Maometto.
Un post sincero e sofferto che farà aprire gli occhi a chi si è ostinato a tenerli chiusi.
Ciao
dragor (journal intime)

irenespagnuolo

Ciao Dragor, grazie.
Un forte abbraccio
Irene

cinghios

Irene, in estrema sintesi direi L'Occidente che viene dalla filosofia classica, passando dall'illuminismo, e dalla Rivoluzione Francese arrivando al socialismo. Ancora una volta potremmo dire "Socialismo o Barbarie".

caro Dragor,
negavo l'esistenza di una guerra di religione e sostanzialmente la nego ancora. penso che la religione sia usata ancora come pretesto.


ciao

I commenti per questa nota sono chiusi.